Scopata nel bosco

Vi racconto una storia che mi e successa cinque anni fa quando avevo 23 anni. Ho fatto sesso con ragazzi prima, quindi il sesso non era nuovo per me. Ero da i miei nonni in campagna e il nostro vicino, anche lui in visita dai suoi nonni, era un ragazzo molto sexy che mi ha fatto impressione dal primo giorno quando l’ho visto. Sembrava uno stallone come quelli che li vedi nei video porno gratis online. I giorni passavano e io iniziavo a provare un’attrazione fisica sempre più forte nei suoi confronti.

Un giorno d’estate ero con lui in giardino e stavamo parlando di tutto. Lorenzo aveva 32 anni ed era un ragazzo molto aperto. Mi piaceva sempre di più e sentivo che la sua presenza mi eccitava. Ci siamo allontanati dal giardino e siamo andati a fare una passeggiata nel bosco.

A un certo punto mi sono sentita come se dovessi fare pipì, quindi gli ho detto che mi sarei nascosto in un cespuglio e ho trovato rapidamente un posto e mi sono seduta per fare il mio lavoro. Mentre ero lì accucciata, ho alzato la testa e ho notato che Lorenzo era li davanti a me e mi guardava.

Mi sono bloccata e non sapevo cosa fare pero lui si è avvicinato a me e mi ha preso tra le sue braccia. Ho ceduto subito alla sua volontà perché ero molto eccitata. Mi portò più lontano dove c’era dell’erba, si tolse la maglietta e ha iniziato a baciarmi ovunque con molta tenerezza, senza fretta e con molta calma. Accarezzò i miei capezzoli induriti come pietra e accarezzò delicatamente le mie labbra della figa, che erano già completamente bagnate. Poi è sceso con la lingua baciandomi a rotoli e ha fissato la sua lingua sulla mia tenera figa. A un certo punto si è alzato e si è tolto i pantaloni. Il suo cazzo era grande, fortemente vascolarizzato, non avevo mai visto niente di simile prima.

L’ho toccato un po’ e l’ho sentito saltare nella mia mano e poi non ho resistito, ho sospirato e lui ha capito che lo volevo. Con un leggero movimento si appoggiò alle mie mani e con un’eleganza indescrivibile sistemò il suo pene grande e grosso tra le mie labbra calde e umide. Era difficile prenderlo tutto in bocca perché era molto grosso. L’ho leccato per qualche minuto e poi Lorenzo con dei movimenti leggeri me lo mise tra le labbra della mia figa eccitatissima. Ha cominciato a penetrarmi e mentre entrava tutto dentro di me, lo sentivo riempirmi e allo stesso tempo il mio piacere era a livelli massimi. Ha iniziato ad andare più in profondità della mia vagina mentre io urlavo dal piacere. Si muoveva come un toro mentre sfondava la mia figa senza tregua e io sentivo il suo cazzo grande pulsare velocemente dentro di me. Ha continuato a spingerlo dentro di me per qualche minuto e poi si e fermato, ha tirato fuori il cazzo e me lo mise in bocca e ho sentito subito il suo cazzo che sborra nella mia gola mentre ingoiavo tutta quella sperma calda…

Leave a Reply

Your email address will not be published.